Blog

Le origini del Trik r’ Treat.

Il Trik r’ Treat (in Irlandese Dolcetto o scherzetto) è il gioco preferito dai bambini durante la festa di Halloween, ma qual’é la sua vera origine?

Per scoprirlo dobbiamo andare indietro nel tempo nell’Irlanda Medievale. In antichità a cavallo tra il 31 Ottobre e il 1 Novembre si festeggiava una ricorrenza che prendeva il nome di Samhain, la fine dell’estate agreste o Capodanno celtico. In questa notte si credeva che il velo che separava il  mondo dei morti e quello dei vivi si apriva e che gli spiriti dei defunti potevano liberamente vagare nel mondo dei vivi. E Per placare l’angoscia di queste anime ci si mascherava insieme a loro per allontanare così le anime malevole.

Durante questo periodo ci fu un grande cambiamento o meglio dire una fusione che mescolò la festa di Samhain con la celebrazione di Ognissanti, così che le due festività cadessero nel medesimo giorno. Le festività pagane e quelle cristiane si fusero, la tradizione di potersi mascherare rimase con qualche piccola novità, che la gente povera cominciò ad elemosinare le persone più ricche dicendo loro che in cambio di un offerta avrebbero pregato o cantato una litania per placare l’angoscia delle anime defunte. Nacque così l’usanza di bussare alle porte delle case in cerca di doni, dolcetti o qualsiasi tipo di offerta in cambio di preghiere per le anime dei morti o di dispetti in caso di un rifiuto.

Al giorno d’oggi si sta perdendo questa antica tradizione divenendo soltanto un gioco di Halloween per bambini.

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Annunci

Martedì 25 Settembre – Luna del Raccolto.

picsart_09-24-128686255773074619754.png

Nella giornata di domani 25 Settembre alle 5:00, la Luna andrà in fase di plenilunio che prende il nome di ” Luna del Raccolto “. Questo tipo di appellativo assegnato dalle streghe, è una fase lunare molto vicina all’Equinozio d’autunno. In antichità le streghe usavano questa lunazione perché le permettevano di raccogliere le loro piante magiche giunte a maturazione. In questo momento ci possiamo dedicare alla raccolta delle erbe magiche, alla meditazione, alla cura del proprio corpo, al raccoglimento e tutte le pratiche di magia naturale.

E questo è il tema delle celebrazioni per questo Esbat, strettamente legate alla vita agricola della vecchia religione dove streghe e stregoni cercano di entrare in comunicazione con l’universo, tramite rituali ed incantesimi.

Come celebrare questo Esbat.

Come ogni Esbat io personalmente preferisco usare toni caldi e ambrati, ed essendo una fase legata al Sole, potete festeggiare anche durante le ore diurne. Gli altari saranno di Oro e arancio, è le candele saranno gialle, arancione e rosso. Possiamo decorare i nostri Altari con prodotti agricoli stagionali, addobbare con qualche grappolo di vite, anche per rispecchiare l’atmosfera di questa stagione Autunnale. Vediamo insieme qualche idea da poter usare per celebrare con armonia questo Esbat.

• Se anche voi credete negli esseri fatati, potete portare un offerta di cibo ai piedi di un grande albero di Quercia, su di un cumulo di pietre oppure sopra una collina. Bruciate del Rosmarino per attirare gli esseri fatati.

Dedicatevi alla meditazione e agli incantesimi per accrescere il potere personale, sia al livello fisico che al livello magico.

• Dedicatevi alla magia naturale e alla raccolta delle erbe magiche, essiccatele su carboncino in un falò rituale. Fidatevi delle vecchie erbe bruciandole o sotterrandole.

La Piromanzia e Cristallomanzia sono solo alcune delle pratiche divinatorie da usare per questo Esbat.

Ricaricate le vostre pietre e i vostri Cristalli di potere con l’aiuto dell’energia della Luna Piena.

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Incantesimo di prosperità e abbondanza con le uova.

Da tempi immemori l’uovo è stato simbolo di fertilità, della nascita, della luce e di generazione. Rappresenta il simbolo della vita stessa, ne troviamo tracce anche nei miti della creazione di molte culture e civiltà. Nella mitologia greca l’uovo primordiale è una rappresentazione allegorica della scintilla che diede inizio alla vita, l’uovo covato da Fanes rappresentava l’energia vitale che racchiudeva in se entrambi i poli energetici, sia maschili che femminili.

” Si prenderà un uovo da una Gallina nera, nella notte della falce di Luna che cresce, verrà poi messa a lavare con acqua e un Oncia di aceto.

Si prenda una penna di uccello la quale il giorno verrà liberata, e con la punta forare l’uovo facendo attenzione a non romperlo, altrimenti l’incanto non sarà valido.

Svuotate l’uovo dall’albume e posate il tutto su di un coccio di legno oppure di terracotta, lasciate la piuma accanto al vostro Amuleto.

A questo punto visualizzate la vostra richiesta come se fosse già realizzata (se per la prosperità, ricchezza oppure abbondanza). Ora occorre che posiate il vostro Uovo dell’abbondanza sopra lo stipite della porta, su in soffitta o sopra il davanzale della finestra. A questo punto potete fumigare l’uovo con abbondante incenso (quello che preferite) le energie dell’Amuleto farà si di condurre nuove entrate in casa, denaro e abbondanza.

Se volete potete personalizzare il vostro Amuleto con l’aggiunta di una monetina o qualsiasi cosa richiami la vostra richiesta. Se avete la possibilità di ottenere l’uovo di persona, si sceglie il giorno di Giovedì o di lunedì.

Buona fortuna miei magici amici e come sempre un abbraccio con il ❤

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

Pratiche magiche, cosa sono e quando utilizzarle.

Recitare una formula magica, preparare e usare pozioni o eseguire un rituale sono tutte forme di Magia. Gli scopi degli incantesimi si possono suddividere in molte categorie: benedizione, protezione, evocazione, invocazione, rimozione, bando, celebrazione ecc…il vostro obiettivo ricadrà necessariamente su una di esse. In questo articolo vi presenterò alcuni spunti che potete integrare ai vostri incantesimi a seconda delle vostre necessità.

Tipi di Incantesimi.

★ Incantesimi di Benedizione. L’acquisto di una nuova casa, la nascita di un neonato, consacrare una libagione, sono tutti incantesimi di benedizione. Gli incantesimi di questo tipo vanno eseguiti di solito in Novilunio o Plenilunio, per questioni più importanti si può effettuare un incantesimo più articolato. In questa fase si possono benedire anche gli strumenti magici o gli oggetti liturgici.

★ Incantesimi di Protezione/rimozione e Bando. Questo tipo di incantesimi vanno eseguiti in fase di luna calante, oppure in luna nera, facendo ricorso ai flussi planetari di Saturno, e di sabato, il suo giorno possiamo usare questi incantesimi per schermarci e proteggerci dai nemici, da un malocchio o una fattura. 

★ Incantesimi di Evocazione/ Invocazione. I sortilegi di questo tipo sono molto utilizzati dalle streghe e servono ad evocare o invocare un ente o una Divinità specifica che ci assista o vegli durante e dopo aver effettuato l’incantesimo. Questo tipo di incantesimo va eseguito in Novilunio oppure in Luna Piena dove le energie della luna sono al Culmine.

★ Incantesimi di Celebrazione. Questa pratica andrebbe riservata agli Dei, alle proprie divinità, alla luna, alle festività particolari, i Sabbat o per onorare gli antenati. Potete ricorrere ad un rituale di celebrazione per ringraziare le vostre divinità di avervi aiutato a conseguire un obiettivo. Nel caso di un rituale dedicato ai defunti, potete allestire il vostro Altare integrando alcuni elementi della vostra tradizione funebre tipico del vostro credo.

Questi erano solo alcuni metodi per praticare gli incantesimi, prendete come sempre le mie parole al pari di una fiaba, e come ogni fiaba che si rispetti ha una sua ben precisa morale.

Un abbraccio con il ❤

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

 

 

Scopri cosa ha da dire il tuo Animale di potere.

Scopri il tuo Animale di potere secondo gli insegnamenti dei Nativi Americani. Come ben sappiamo nell’astrologia classica la nascita di una persona viene associata ad una costellazione, nella cultura degli Indiani d’america le nascite vengono messe in relazione ad uno specifico animale di potere che esercita un forte potere nel carattere e nell’indole del nascituro. Di seguito vi elencherò le date con una breve spiegazione dei maggiori spiriti predominanti che vi rispecchiano.

21 marzo – 19 aprile: Aquila.

L’aquila è la personificazione della forza divina; essa vola nel cielo più in alto di ogni altro essere vivente, avvicinandosi così al grande spirito. elevarsi a queste altezze da a chi è sotto il segno dell’aquila di avere una visione di insieme più chiara della vita. L’insegnamento dell’aquila è quello di saper riconoscere il senso delle cose che ci circondano. Ciò significa che bisogna saper prendere come insegnamento sia i lati negativi che quelli positivi come una nuova presa di coscienza. la forza dell’aquila risiede quindi nell’affrontare dure prove prima di riemergere più forti di prima ed ottenere così una grande forza d’animo. Vincete le vostre paure, spingetevi oltre lo sguardo fisico e unitevi al vostro elemento e volate! Questo è l’insegnamento dell’aquila.

20 aprile – 20 maggio: Lucertola.

Lo Spirito della Lucertola simboleggia la dimensione Onirica e magica, oltre il tempo e lo spazio. Essa crea il proprio futuro sognandolo, e infatti ci insegna come si possano creare nuove situazioni con l’aiuto dei sogni e della magia. Chi è nato sotto gli influssi di questo animale di potere, ha una innata capacità della chiaroveggenza, prevede cose future, e sa sempre cosa sta per accadere, Quando una situazione viene sognata, è il sognatore a dover decidere se infondere energia a quella visione, portandola così a compiersi nella realtà.

21 maggio – 20 giugno: Cervo.

Il Cervo rappresenta la personificazione dell’amicizia e dell’amore incondizionato. Il suo mantello chiazzato ci indica come questo spirito non faccia differenza tra chiaro e scuro, tra bene e male, essendo un animale molto sincero ed ingenuo. La sua forza risiede nell’amore che prova per qualsiasi essere vivente senza nessuna distinzione, quindi il nascituro è una persona empatica e amorevole, per loro l’amore e il potere più potente accettando e amando le persone per quelle che sono, con i loro pregi e i loro difetti. Solo il calore del cuore può riuscire a guarire vecchie ferite e a rinsaldare rapporti incrinati da tempo. L’insegnamento del Cervo è di mantenere intatta la vostra attitudine spirituale, senza che nessuno riesca a scalfirla, il suo potere solare e cordiale ci aprire la strada verso l’illuminazione.

21 giugno – 21 Luglio: Civetta.

La Civetta è il simbolo per eccellenza della magia e della stregoneria. In molti paesi dell’ovest la civetta viene paragonata ad un Aquila notturna per la sua capacità di volare durante la notte. Possiede una vista eccezionale nel buio, alla quale si aggiunge un udito fuori dal normale. Le sue molte particolarità la rendono un avversario letale e molto silenzioso, grazie alle sue penne particolari che sfidano le leggi della fisica non emettendo nessun rumore quando è in volo. i nascituri che possiedono lo spirito della civetta hanno un energia che attrae le Arti magiche e nutrono uno spiccato interesse per l’occultismo. si sentono fortemente attratti dalla magia, e d e quasi impossibile nascondergli qualcosa, perché sono in grado di percepire quale sia la verità. Uccello sacro a Divinità come Athena e Demetra è uccello della saggezza e della sapienza, poiché è un uccello in grado di vedere ed ascoltare cose che ad altri animali sfuggono. Lo spirito della civetta vi aiuterà a scoprire sempre la verità e ad usare con saggezza la magia.

22 Luglio – 21 agosto: Rospo.

Lo spirito del rospo è collegato direttamente all’elemento acqua e alla forza purifìcatrice della pioggia ed è in qualche modo presente in tutti i riti iniziatici centrati sull’elemento acqua. Cosi come l’uomo ancora nel ventre materno viene a conoscere per primo proprio questo elemento, allo stesso modo anche il rospo passa la prima fase della sua vita, in forma di girino, nell’acqua. Al rospo viene attribuita la capacità di evocare la pioggia mediante il suo particolare travisare. Individui dotati della forza del rospo sono spesso abili medium o guaritori. Questa particolare energia li rende capaci di purificare l’ambiente nel quale si trovano, per esempio liberando una casa da spiriti maligni, oppure di liberare un ammalato dai suoi dolori. Il rospo annuncia inoltre l’inizio di un processo di trasformazione o di una nuova fase della vita. Se un rospo vi appare in sogno, è segno che è arrivato il tempo di fare una pausa, di guardare dentro voi stessi e di purificarvi, anche nel senso di liberarvi da una situazione di vita insoddisfacente e pesante. È di vitale importanza sapersi creare uno spazio nuovo per una nuova fase di vita.

22 agosto – 21 settembre: Orso.

Siete nati con una forte predisposizione per l’introspezione, che coincide con il periodo del raccolto e dell’autunno, dove ci si deve preparare per affrontare il rigido inverno. Lo spirito dell’Orso ci insegna che L’introspezione è necessaria per imparare a capire i nostri desideri ed è una forma d’energia ricettiva tipicamente femminile. L’orso si ritira dunque in inverno per poi rinascere in primavera. La lezione dell’orso ci mostra come sia importante sapersi sottrarre, di tanto in tanto, dalla concitazione del nostro mondo così come dalla furia dei nostri pensieri. E che nella calma e nel silenzio si possono trovare le risposte alle domande che sono dentro di noi.

22 Settembre – 22 Ottobre: Corvo.

I nati sotto il segno del Corvo sono per loro indole leader o persone nobili d’animo. Il corvo è la rappresentazione dell’oscurità intesa come profondità di carattere e personalità, il che da una spiccata inclinazione alla solitudine e all’introspezione. Il corvo viene considerato dagli indiani il messaggero della magia. E’ l’ambasciatore del grande vuoto che risiede oltre il tempo e lo spazio, Il corvo può aiutarvi a modificare il vostro stato di coscienza e a trovare il coraggio di affrontare i grandi misteri della vita. Osservate il suo manto di penne, come sembri cambiare forma e colore. Scrutate l’oscurità del vuoto, come attraversare uno specchio e troverete le risposte alle vostre domande!

23 Ottobre – 22 novembre: Volpe.

La Volpe è uno degli spiriti più carismatici dei nati sotto questo segno, il che li porta ad avere una tendenza a mimetizzarsi con l’ambiente circostante, sanno confondersi tra la folla e hanno un senso di protezione verso le persone a loro care. La volpe è un animale molto attento e parecchio veloce, pronto ad agire in ogni momento. La sua forza risiede principalmente nella sua furbizia, con la quale riesce facilmente a liberarsi dei suoi nemici. I nascituri con l’indole di questo spirito sono molto astuti, calcolatori e sanno come muoversi ad ogni tipo di situazione. L’insegnamento della Volpe ci indica che dobbiamo usare con parsimonia questo tipo di conoscenza e trarre il meglio dalle nostre capacità.

23 Novembre – 21 dicembre: Serpente.

Questo spirito che rappresenta metaforicamente i cicli di vita, morte e rinascita , per via della sua capacità di cambiare pelle. Tra le sue molte qualità di spicco i nato sotto il segno del serpente sono degli ottimi camuffatori, maghi del travestimento, mimi o persone attratte dai giochi di prestigio. L’insegnamento del serpente e quello di guarire dai veleni della vita senza riportare alcun danno. Il serpente è una creatura collegata all’elemento fuoco: a livello del corpo ciò genera passione e desiderio, ma a livello spirituale porta ad accedere al Grande Spirito e a realizzare la saggezza che tutto comprende.

22 Dicembre – 19 Gennaio: Cigno.

Siete delle persone bellissime sotto ogni punto di vista, siete nati con la predisposizione della bellezza esteriore, anche se in passato avete dovuto subire una trasformazione, sia essa caratteriale, o fisica ( come il brutto anatroccolo si trasforma in bellissimo cigno.) ma questo vi ha aiutato a diventare quello che siete ora: dei Cristallo che brillano anche sotto il buio più oscuro. I nati sotto il segno del cigno hanno la capacità di prevedere il futuro, poiché perfettamente in grado di accettare senza riserve il disegno della volontà divina. Il cigno ci insegna a portare la nostra coscienza in armonia con tutti i livelli dell’essere e a sviluppare con cura la nostra intuizione: ciò ci aiuta a pervenire alla capacità di vedere nel futuro.

20 Gennaio – 18 Febbraio: Castoro.

I nati sotto l’influsso dello spirito del Castoro sono degli ottimi architetti, abili costruttori e molto propensi per tutte quelle attività che richiedono ingegno e tecnica. inoltre siete molto affabili e vi piace lavorare in gruppo, e questo ci indica la necessità di proteggere il lavoro fatto e di essere sempre ben svegli e presenti. La forza del castoro può anche essere evocata per trovare soluzione a un problema. Come nelle sue costruzioni vi sono sempre diverse possibili uscite, così dovremmo imparare da lui a lasciarci sempre aperte diverse possibilità. L’insegnamento dello spirito del castoro ci indica che dobbiamo cercare di concretizzare i nostri progetti e portarli a termine.

19 febbraio – 20 Marzo: Lupo.

Come da simbolo di vero Maestro spirituale, i nati che hanno il Lupo come spirito guida sono degli amici fedeli, amano tutti gli animali, sono empatici e sensibili, rispettano la natura e cercano in ogni modo di aiutare il prossimo con molto piacere. Il Lupo ci vuole indicare di seguire la strada dell’evoluzione trovando il giusto branco a cui appoggiarsi e raccontare la propria esperienza come sentiero spirituale. Ma siete anche molto sensibili e la vostra ingenuità vi porta a d avere un senso di compassione per qualsiasi forma di vita, come farebbe un vero maestro spirituale. Seguite il sentiero del Lupo con saggezza e sapienza e troverete così lo scopo della vostra vita.

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

L’Athame.

f064eef35cd96ff1bcf42a5236240c51

In questo articolo voglio parlare di uno strumento molto usato nella magia e nella stregoneria, ovvero L’Athame. Questo pugnale di uso rituale viene impiegato in svariati incantesimi, e alcune streghe se ne procurano uno prima ancora di avere una bacchetta. Ha una funzione importante nei rituali e negli incantesimi, ma non è strettamente indispensabile. Usato spesso nei rituali neopagani, i primi Athame erano fatti con un impugnatura in Osso animale, e la lama fatta di Onice nero purissimo (solitamente nero perché il nero è l’assenza di colore, la protezione e la dispersione piuttosto che un colore in sé: il nero dell’onice assorbe le energie negative e le elabora, le priva di potere e le dissolve innocuamente nell’universo).

Come cercare il proprio Athame.

Se siete alla ricerca del vostro Athame, non scegliete il primo che vi si para davanti, a meno che non vi attiri davvero. Potete cercare in qualche negozio di articoli esoterici, oppure qualche antiquario, io ho preferito farmelo da me; quando avrete percepito la sua attrazione, prendetelo in mano e valutatene il peso e l’impugnatura, come vi sentite? E quello giusto? dopo aver scelto il vostro coltello, non preoccupatevi se la lama non è affilata: L’Athame non va usato per tagliare fisicamente qualcosa, ma viene usato per dirigere i flussi di energia verso un obiettivo.

Consacrazione dell’Athame.

L’Athame (talvolta sostituito da una spada) rappresenta la mascolinità e l’Elemento Fuoco ed è ad esso collegato. Viene talvolta usato anche per formare i cerchi magici. Sulla sua lama possono essere incise rune di potere, di guarigione, di saggezza. Tradizionalmente deve essere dedicato alla Dea ed al Dio prima di essere usato per la prima volta. Mettendo sulla lama un velo di olio al ginepro (si può fare anche in casa lasciando macerare in olio extravergine d’oliva delle bacche di ginepro per almeno due settimane), si può ripetere una formula come questa (o che esprima il concetto della consacrazione):

“Athame (o spada), io ti consacro alla Dea delle Selve (o alla forma della Dea che sentite più vicina) ed al Dio Cornuto (o alla forma del Dio che sentite più vicina)affinché tu mi sia scudo e protezione in ogni opera magica. Difendimi contro tutti i nemici visibili ed invisibili e dirigi il potere laddove per mezzo tuo lo manderò. Così sia.”

Pulite l’athame dal velo d’olio e riponetelo.

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.

La Trappola di sabbia.

In questo articolo vorrei darvi in dono un incantesimo che mi è stato tramandato molto tempo fa da una carissima vicina della mia piccola comunità, la quale mi insegnò questo incanto che mi sarebbe stato utile più avanti nella mia vita. In molte occasioni sono entrato in contatto con esseri, spiriti ed entità di basso livello, entità che in alcune circostanze della mia vita ho dovuto affrontare sia per il mio bene che per le persone a me molto care. Bene dopo questa piccola premessa vi elencherò tutto quello che vi occorre per questo incantesimo di tipo trappola.

Questo è un incantesimo con lo scopo di ” intrappolare ” le energie negative o gli spiriti maligni che tentano di entrare in casa.

Occorrente.

• Un Contenitore di Vetro, che sia stato usato o meno, l’importante e che sia di Vetro, uno perché il vetro e creato appunto con la sabbia, è in secondo luogo il vetro è uno dei materiali in assoluto isolanti per qualsiasi tipo di energia negativa.

• Della sabbia (del tipo o del colore che preferite, anche se esistono vari tipi di sabbia che emanano diverse vibrazioni spirituali. Potete scegliere la sabbia fine di mare, oppure la della sabbia rossa di alcuni vulcani, oppure la sabbia nera di ossidiana. La potete cercare durante le vostre escursioni magiche nella natura o se volete la si può acquistare in qualsiasi vivaio o in un negozio di forniture per aquari.

Prima di iniziare l’incantesimo cercate un posto dove avvertite l’aria pesante, nel luogo dove si ha avuto un litigio o in una stanza che pensate si annidi un entità. Prendete il vostro contenitore e tenetelo aperto per l’intera notte nella stanza in questione, la mattina prendete la sabbia magica che avete tenuto da parte e riempite il contenitore, mentre lo fate visualizzate delle scintille di luce brillante sulla sabbia, che intrappolano le negatività e gli spiriti maligni all’interno dell’ampolla.

Bene ora vi rimane soltanto sotterrare il barattolo di vetro sotto un grosso albero di Quercia (questa è la parte che a me piace di più) per neutralizzare in maniera completa i residui dell’incantesimo. Il rituale e concluso. Un abbraccio di luce miei magici e buona fortuna.

Arconte

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.